Se sei curioso, come me, e ti sei mai chiesto perché a due cose apparentemente simili come carne in scatola e pastrami vengono dati nomi diversi, sei fortunato. Dopo più tempo speso a fare ricerche di quanto vorrei ammettere, sono stato in grado di esaminare completamente la carne in scatola e il pastrami e cosa li rende così diversi.



Esploreremo le differenze tra cinque diverse categorie, così potrai ottenere il quadro completo. Queste categorie sono: tipo di carne, preparazione, gusto, nutrizione e utilizzo. Iniziamo.



Tipo di carne

La carne in scatola è abbastanza autoesplicativa. È fatto di manzo. In particolare, di solito è un petto o un taglio rotondo di manzo. Se non hai idea di cosa significhi, leggi questo.

D'altra parte, il pastrami può essere fatto di carne di manzo, ma può anche essere fatto di maiale, montone o tacchino. Quando è fatto da un taglio di petto, di solito è dall'estremità dell'ombelico.



Preparazione

maiale, prosciutto, ghiaccio, manzo, carne, pancetta

Mia Goodman

La carne in scatola e il pastrami sono entrambi tagli di carne stagionati . Ciò significa che il sale viene utilizzato per preservare la carne, che attribuisce ai livelli folli di sodio che entrambi contengono. Lo toccheremo più tardi. La stagionatura al sale può essere asciutta o umida, ma le carni in esame sono generalmente entrambe stagionate a umido in una soluzione di acqua salata o in salamoia. Per la carne in scatola, i grani di salgemma utilizzati nella salamoia sono chiamati 'semi' di sale, da cui il nome alla carne in scatola.

In entrambi i casi, quando la carne viene salata, ne viene estratta l'umidità, che ne consente la conservazione e la conservazione più a lungo rispetto alla carne fresca.



Diciamo ipoteticamente che hai curato due tagli di petto identico nella stessa identica salamoia per lo stesso identico periodo di tempo Sarebbero abbastanza simili, giusto? Giusto.

Quindi, ecco dove entra in gioco la differenza tra carne in scatola e pastrami. Dopo la stagionatura, il pastrami viene solitamente ricoperto da uno sfregamento secco di spezie prima che lo sia affumicato . D'altra parte, la carne in scatola lo è bollito .

Quindi, per scomporlo, il pastrami ha una gamma più diversificata di sapori a causa dello sfregamento a secco ed è un po 'più secco a causa dell'affumicatura. La carne in scatola è solitamente più succosa dall'essere bollita ed è anche più salata. Inoltre, la carne in scatola è generalmente tagliata più sottile del pastrami.

Nutrizione

In un confronto fatto in precedenza, per porzione (3,5 once per ciascuna), è davvero difficile dire se i valori nutrizionali di uno sono migliori dell'altro. Sono abbastanza simili per quanto riguarda calorie, grassi e proteine. Il colesterolo e il sodio sono dove si verifica il sballottamento. La carne in scatola ha meno colesterolo (ancora 47 mg per porzione rispetto a 68 mg per il pastrami). Per quanto riguarda il sodio, il pastrami ha 885 mg mentre la carne in scatola ha 935 mg.

Quindi, se hai intenzione di sceglierne uno piuttosto che l'altro, l'alimentazione probabilmente non è il motivo su cui basare la tua decisione.

Utilizzo

Molte persone associavano la carne in scatola al giorno di San Patrizio o a una gastronomia ebraica. Lo Smithsonian Magazine ha scritto sulle origini della carne in scatola e ha rivelato che 'ciò che pensiamo oggi come carne in scatola irlandese è in realtà carne in scatola ebraica gettata in una pentola con cavolo e patate'. Può essere utilizzato in un panino Reuben (o Reuben Crunchwrap Supreme) o in hash di carne in scatola. '

Il pastrami può essere utilizzato anche per i panini. Tuttavia, un vero Ruben è fatto di carne in scatola.

Quando si tratta di carne in scatola vs pastrami, la differenza sta nel tipo di carne, condimenti e metodi di cottura. Quindi, anche se sembrano quasi identici, c'è più di quanto sembri.